In che anno hai iniziato e perchè?

Sin dai tempi delle scuole superiori ho cominciato a seguire l’evoluzione del mondo di Internet, durante l’universita’ ho avuto modo di approfondire questo trend da un punto di vista politico e sociologico. Successivamente ho lasciato la via un po’ troppo teorica ed ho cominciato ad appassionarmi ai vari aspetti del marketing online partendo proprio dalla SEO ma poi passando a gestire anche gli altri canali. L’entrata nel mondo del lavoro piu’ “ufficiale” e’ a Londra nel 2007 dove ho cominciato a lavorare a progetti piu’ importanti.

Come hai imparato a fare la tua attività?

Ho imparato lavorando “hands on” come si dice in inglese. Testando il piu’ possibile ogni novita’ ed in particolare spingendo i limiti di Google. Avere avuto la possibilita’ di vivere in prima persona la transizione da un mondo di scraping, cloaking, cookie cutter content, paid links, etc. ad una situazione dove la differenza la fa soprattutto l’applicazione di principi di marketing tradizionale applicati al mondo online mi ha dato la possibilita’ di osservare i trend attuali con un’utile prospettiva. Lavorare fino a tardi per vari anni in una delle agenzie piu’ affermate a Londra che ha formato alcuni dei migliori esperti digital in UK, collaborare con gli ingegneri di Bing in Microsoft e scoprire i retroscena del mondo dei viaggi online in Expedia Affiliate Network lavorando con societa’ in tutto il mondo, sono le basi della mia esperienza.

Quale sara il futuro dell’attività di cui parlerai al WM EXPO 2016?

Il futuro del  content marketing determinera’ quali saranno i brand di successo del futuro in tutti i settori. Convincere soprattuto le compagnie piu’ tradizionali ad investire in canali che non hanno un ritorno diretto e’ spesso una sfida per gli specialisti di Digital Marketing, ma questo scenario sta cambiando e le societa’ che applicheranno questi principi prima delle altre godranno di un vantaggio significativo.

Se dovessi scegliere un hashtag rappresentativo del futuro del web marketing, quale sarebbe?
#personalconnection. Internet sta trasferendo la vita delle persone online. I brand che vogliono promuovere prodotti e servizi devono essere in grado di connettersi direttamente ed in modo personale con le persone

Che lavoro desidereresti fare oggi?

Il mio lavoro attuale mi permette di imparare e condividere gli aspetti piu’ interessanti del travel digital marketing globale. Se un giorno dovessi cambiare carriera sarebbe per provare qualcosa di completamente diverso ma senza lasciare il lato del “viaggiare”

Un tweet del perchè le persone dovrebbero partecipare al wmexpo

Wmexpo 2015 e’ stato un successo assoluto. Non perdete l’occasione di partecipare #italiandigitalexcellence #wmexpo

Che consigli daresti ad un neolaureato che volesse intraprendere la tua carriera lavorativa

Impara prima di tutto ad essere curioso, nella carriera lavorativa in digital marketing la curiosita’ e’ essenziale per rimanere sempre al passo con i tempi e vedere come i trend nascono ed evolvono. La tecnologia moderna sta diventando sempre piu’ accessibile ed imparare aspetti tecnici di base ma anche sviluppare un lato creativo sono le basi migliori.

Intervista a Filippo Toso: relatore del WM EXPO 2016

Giu 06, 2016

In che anno hai iniziato e perchè? Ho iniziato a pubblicare video online circa 9 anni fa. Il primo filmato che ho caricato su YouTube è nato da un incrocio di eventi: uno dei primi esperimenti di Social Journalism e una frana avvenuta in una valle in Alto Adige dove ho trascorso le vacanze per […]

Intervista al presentatore del WM EXPO: Rudy Bandiera

Lug 28, 2015

In che anno hai iniziato e perchè? Ho iniziato a lavorare molto presto ma nel mondo del Web “seriamente” dal 2007 circa.   Come hai imparato a fare la tua attività? Leggendo, informandomi, cercando di capire come si muovevano gli altri. Nel nostro mondo non esiste un manuale da seguire, è tutto troppo nuovo e […]

Intervista ad Andrea Scarpetta

Giu 29, 2015

In che anno hai iniziato e perchè? Sembra buffo …ma non ne sono sicuro, credo che fosse attorno all’anno 2002. Il perchè sarà più chiaro nel prossimo punto. Come hai imparato a fare la tua attività? E’ stato un approccio “utilitaristico”: io considero tutte le attività di marketing come “equivalenti” e ho iniziato ad avvicinarmi […]