Header Image

Pietro Greco

Giornalista scientifico e scrittore.

Giornalista scientifico e scrittore.

Pietro Greco, giornalista scientifico e scrittore.
Laureato in chimica.

È cittadino onorario della Città di Forlì.
È Accademico Corrispondente delle Classi di Discipline umanistiche e scientifiche dell’Accademia delle Arti del Disegno di Firenze.
È socio fondatore della Fondazione IDIS-Città della Scienza di Napoli.

Nel 1993 ha fondato il Master in comunicazione della scienza presso la Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati (SISSA) di Trieste, di cui è stato vicedirettore dal 1997 al 2001 e direttore dal 2001 al 2009.

Nel 2010 ha fondato, con Andrea Cerroni, il Master sulla Comunicazione della Scienza e della Innovazione Sostenibile presso l’Università di Milano Bicocca; di cui è coordinatore scientifico.

È membro del “Gruppo di lavoro del MIUR per lo sviluppo della cultura scientifica e tecnologica”, presieduto da Luigi Berlinguer.

Dal 2006 al 2007 è stato Consigliere del Ministro dell’Università e della Ricerca, on. Fabio Mussi.

È stato membro dal 2014 al 2016 del consiglio scientifico dell’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (ISPRA).

Dal 2009 al 2011 è stato Consigliere di amministrazione della Fondazione IDIS-Città della Scienza di Napoli.

È membro del consiglio scientifico della Fondazione Symbola.

È direttore della rivista Scienza&Società edita dal Centro Pristem dell’università Bocconi di Milano.

È direttore della rivista on line Scienza e…

È condirettore del web journal Scienzainrete edito dal Gruppo 2003.

È caporedattore del giornale Il Bo Live, la rivista dell’Università di Padova.

Ha collaborato dal 1987 al 2014 con il quotidiano L’Unità, di cui è stato editorialista scientifico e ambientale.

Dal 1991 collabora con il quindicinale Rocca, oltre che con numerose riviste e case editrici.

Dal febbraio 2015 è collaboratore di Left.
Dal 2010 è nel comitato di redazione della rivista ARC. Ambiente, Rischio, Comunicazione fondata da Paolo Gasparini e Ugo Leone.

Dal 2003 è conduttore, insieme ad altri, del programma radiofonico Radio3Scienza, in onda quotidianamente sulla terza rete radiofonica della Rai. La trasmissione si occupa di scienza, ambiente e società.

È consulente della trasmissione televisiva MEMEX della RAI.

È stato coautore e responsabile scientifico di: Pulsar. Storia della scienza e della tecnica nel XX secolo, programma televisivo in 20 puntate prodotto dalla Quadrofilm e messo in onda dalla RAI (1999-2000), e di X Day. I grandi della scienza del Novecento, programma televisivo in 24 puntate prodotto dalla Quadrofilm e messo in onda dalla RAI (2001-2002). Le due opere, parzialmente integrate, sono pubblicate a partire dal 2007 in Dvd dalla rivista Le Scienze.

Ha insegnato e/o insegna:

– Giornalismo Scientifico, Teoria della Comunicazione della Scienza e Storia della Scienza al Master sulla Comunicazione della Scienza e della Innovazione Sostenibile presso l’Università di Milano Bicocca;
– Giornalismo scientifico e “Scienza e società” al Master in comunicazione della scienza presso la Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati (SISSA) di Trieste
– Teoria della comunicazione della scienza al Master Le scienze della vita nel giornalismo e nei rapporti politico-istituzionali dell’università La Sapienza di Roma.
– Istituzioni e comunicazione scientifica al Master in Giornalismo e Comunicazione Istituzionale della Scienza dell’università di Ferrara

È stato direttore di FEST 2008 (Fiera dell’editoria scientifica di Trieste).

I suoi libri

A. Le monografie

1. Il pianeta delle farfalle, Hyphotesis, 1990
2. Hiroshima. La fisica ha conosciuto il peccato; Editori Riuniti; 1995
3. L’origine dell’universo; Editori Riuniti; 1998
4. Evoluzioni. Dal Big Bang a Wall Street, la sintesi impossibile; CUEN; 1999
5. Il sogno di Einstein; CUEN; 2000
6. Einstein e il ciabattino. Dizionario dei termini scientifici di interesse filosofico; Editori Riuniti; 2002
7. Pianeta Acqua; Muzzio; 2004
8. Einstein; Alpha Test; 2004
9. Biotecnologie, Cittadella Editrice, 2004
10. La Città della Scienza, Bollati Boringhieri, 2006
11. Buongiorno prof. Budinich. La storia eccezionale di un fisico italiano, Bompiani, 2007; ed. inglese: Good Morning, prof. Budinich, ICTP, 2008
12. L’astro narrante. La Luna nella scienza e nella letteratura italiane, Springer Italia, 2009
13. L’idea pericolosa di Galileo. Storia della comunicazione della scienza nel Seicento, UTET, 2009
14. L’universo a dondolo. La scienza nell’opera di Gianni Rodari, Springer Italia, 2010
15. Città della Scienza. La storia infinita, Pironti, 2011
16. I nipoti di Galileo, Dalai Baldini e Castoldi, 2011
17. O sonho de Einstein, Editora Unicamp, Campinas, Brasile, 2011
18. La febbre del pianeta, Cittadella, 2012
19. Einstein aveva ragione. Mezzo secolo d’impegno per la pace, ScienzaExpress, 2012
20. Margherita Hack, L’Asino d’Oro, 2013
21. Galileo, l’artista toscano, Springer Italia, 2013
22. I maestri del pensiero ecologico. Giancarlo Pinchera, Legambiente, 2014
23. La scienza e l’Europa/1. Dalle origini al XIII secolo, L’Asino d’oro, 2014
24. Lise Meitner, L’Asino d’oro, 2014
25. Marmo pregiato e legno scadente. Albert Einstein, la teoria della relatività e la ricerca dell’unità in fisica, Carocci, 2015
26. La scienza e l’Europa/2, Il Rinascimento, L’Asino d’oro, 2015
27. Storia di π, Carocci, 2016
28. La scienza e l’Europa/3, Dal Seicento all’Ottocento, L’Asino d’oro, 2016
29. L’origine dell’universo, seconda edizione riveduta e corretta, Editori Riuniti University Press, 2017
30. L’origine dell’universo (nuova edizione rinnovata), Editori Riuniti University Press; 2017
31. Galileo Galilei, The Tuscan Artist, Springer, 2018
32. La scienza e l’Europa/4, Il Novecento, Parte I, L’Asino d’oro, 2018
33. La scienza e l’Europa/5, Il Novecento, Parte II, L’Asino d’oro, (in corso di pubblicazione)

B. Libri a due mani

34. con Antonio Pollio Salimbeni è autore di Lo sviluppo insostenibile, Bruno
Mondadori, 2003
35. con Cristiana Pulcinelli ed Enrico Girardi è autore di Contagio, Editori Riuniti, 2003
36. con Margherita Fronte è autore di Figli del genoma, Avverbi, 2003
vincitore del Premio Seronio 2004
37. con Ilenia Picardi è autore di Hiroshima. La fisica riconosce il peccato, L’Unità, 2005
38. con Settimo Termini, Contro il declino, Codice, 2007
39. con Vittorio Silvestrini, La risorsa infinita. Per una società democratica della conoscenza, Editori Riuniti University Press, 2009
40. con Nico Pitrelli, Scienza e media ai tempi della globalizzazione, Codice, 2009
41. postfazione al libro di Vittorio Silvestrini, Progetto Erevan, Editori Riuniti
University Press, 2010
35.con Stefano Pisani, Napoli digitale, Editori Riuniti University Press, 2011
36.con Bruno Arpaia, La cultura si mangia!, Guanda, 2013
37.con Lelio Mazzarella e Guido Barone, Alfonso Maria Liquori. Il risveglio
scientifico negli anni ’60 a Napoli, Bibliopolis, 2013
38.con Lucio Bianco, La ricerca e il Belpaese. La storia del Cnr raccontata da
un protagonista, Donzelli, 2014

C. Ha curato la pubblicazione dei volumi:

39. Bioterrorismo; Editori Riuniti; 2001
40. Lo sviluppo sostenibile, CUEN, 2002
41. (con Angelo Guerraggio), Scienza e Società, Pristem/Storia 16-17, Eleusi, Università Commerciale Luigi Bocconi, 2006
42. (con Settimo Termini), L’Italia oltre il declino, Franco Muzzio, 2007
43. Kosmos. Arte e scienza allo specchio, Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, 2009
44. (con Cristian Fuschetto), Robot, CUEN, 2009
45. (con Settimo Termini), Memoria e Progetto, Muzzio, 2010
46. ArmonicaMente. Arte e Scienza a confronto, Mimesis, 2013
47. Eugenetica, Città Nuova, 2017
48. La fisica per la pace, Carocci, 2017

D. Introduzioni

49. Il manifesto per la rinascita di una nazione (introduzione al testo di Vannevar Bush) Bollati Boringhieri, 2013

Premi:

Nel 2004 ha vinto il Premio Serono per la saggistica scientifica per il libro Figli del genoma
Nel 2011 ha vinto il Premio Frontino-Montefeltro sezione “Cultura e Scienza” per il libro L’astro narrante. La Luna nella scienza e nella letteratura italiane
Nel 2012 ha vinto il Premio Fermi di Cecina per il libro I nipoti di Galileo.
Nel 2014 ha vinto il Premio “Vittorio Castellani” assegnato dalla SAIt (Società Astronomica Italiana) e dall’INAF (Istituto Nazionale di Astrofisica)
Nel 2015 ha vinto il Premio Internazionale Calabria per il giornalismo scientifico
Nel 2017 ha ricevuto il “Biogem Maria Antonia Gervasio” di riconoscimento alla carriera